Novità editoriale: L’uomo incondizionato

Ultime News

Viktor E. Frankl

L’uomo incondizionato

Lezioni metacliniche

A cura di
Daniele Bruzzone


Tradotte per la prima volta in italiano, queste lezioni – tenute durante il semestre estivo del 1949 presso la facoltà di medicina dell’Università di Vienna dal famoso psichiatra Viktor E. Frankl (1905-1997) – costituiscono una pietra miliare dell’antropologia medica. Esse intendono esplorare i fondamenti filosofici e le questioni “metacliniche” che ogni terapia, e in particolare la psicoterapia, presuppone: il rapporto mente-corpo, la natura spirituale dell’essere umano, il problema della finitudine dell’esistenza e, soprattutto, quello della libertà personale. Si tratta di temi di assoluto rilievo per la formazione del medico e dello psicoterapeuta, ma anche per tutti gli altri professionisti della cura, dal momento che la riumanizzazione della salute dipende dal riconoscimento dell’essenza dell’uomo sofferente e delle sue risorse.

L’argomentazione di Frankl, corroborata da numerose ricerche empiriche e da un’articolata casistica clinica, dimostra che il malato non è mai riducibile alla malattia – neppure la più grave e invalidante – e che, a fronte dei limiti e dei condizionamenti dell’organismo psicofisico, esiste una persona spirituale capace di prendere posizione rispetto al proprio destino. Da questa peculiare “forza di resistenza dello spirito”, nella quale è possibile riconoscere i prodromi ante litteram di quelle che oggi vengono chiamate “resilienza” e “crescita post-traumatica”, dipende la possibilità stessa, per chi cura, di svolgere una funzione terapeutica e, per chi è curato, di affrontare la sofferenza senza smarrire dignità e speranza.


Viktor E. Frankl, medico e filosofo, è noto al grande pubblico per il suo best seller L’uomo in cerca di senso (FrancoAngeli, 2017), in cui offre un’originale lettura psicologica della sua esperienza di sopravvissuto ai campi di concentramento nazisti. Primario, per venticinque anni, del reparto di neurologia e psichiatria del policlinico viennese e fondatore della Logoterapia e Analisi Esistenziale, approccio terapeutico orientato alla ricerca del senso dell’esistenza, ha ottenuto ben 29 lauree honoris causa. I suoi libri sono tradotti in tutto il mondo.

Daniele Bruzzone, ordinario di pedagogia generale e sociale all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, vicepresidente dell’Associazione di Logoterapia e Analisi Esistenziale Frankliana e membro del consiglio direttivo del Viktor Frankl Institut di Vienna, coordina con Lucia Zannini il gruppo di ricerca sulla pedagogia delle professioni della salute e della cura della Società Italiana di Pedagogia. Studioso di rilievo internazionale, si occupa delle dimensioni emotive ed esistenziali nel lavoro sociale, educativo e sanitario.


Autore: Viktor E. Frankl
Curatore: Daniele Bruzzone
Editore: Franco Angeli
Collana: Esistenzialismo & Scienze Umane
Anno edizione: 2021
Pagine: 144 p., Brossura
EAN: 9788835119159